Crescere in Digitale

Formazione e tirocini per i giovani
Opportunità e competenze per le imprese

Cosa succede dopo l'invio del form per l'abbinamento diretto? Qual è l'iter e quali sono i controlli successivi?

Cosa succede dopo l'invio del form per l'abbinamento diretto? Qual è l'iter e quali sono i controlli successivi?

A seguito di ogni compilazione del form di abbinamento diretto l'iter e i controlli sono i seguenti:
1) viene inviata una mail automatica riepilogativa all'indirizzo indicato in fase di compilazione; tale e-mail vale come conferma di recezione della richiesta di abbinamento,
2) il Team centrale valuta in ordine cronologico di arrivo le richieste pervenute e, a seguito dei controlli, invia una e-mail di riscontro sull'accettabilità dell'abbinamento diretto. Le procedure di controllo requisiti includono:
- effettiva iscrizione dell'azienda sul nostro portale e verifica dei requisiti indicati;
- rispetto dei requisiti (da parte dell'azienda) previsti dalla normativa nazionale e regionale di riferimento, inclusi accertamenti circa l’effettiva potenziale occupabilità del tirocinante offerta dal soggetto ospitante
- idoneità del giovane in rispondenza dei requisti previsti da Garanzia Giovani (superamento test e status idoneo);
- verifica della presenza del giovane al laboratorio e verifica del mantenimento di status idoneo (per richieste effettuate a seguito del laboratorio) o verifica della possibilità di convocazione (per richieste pervenute prima del laboratorio); Tali controlli vengono effettuati con la maggiore celerità possibile.
3)successivamente a. per richieste pervenute prima del laboratorio: il ragazzo viene convocato al primo laboratorio disponibile b. per richieste effettuate a seguito del laboratorio: vengono trasferiti i dati per l'attivazione al soggetto promotore di competenza.
4) il soggetto promotore indicato trasferisce al più presto la documentazione per l'avvio del tirocinio.
5) il soggetto ospitante e il giovane completano la documentazione di avvio e la documentazione di corredo (UniLav, RC, INAIL) e la inviano soggetto promotore ALMENO 7 GIORNI LAVORATIVI PRIMA della data di inizio del tirocinio, al fine di consentire gli ulteriori controlli.
6) sarà cura del giovane e del soggetto ospitante tenersi in contatto con il soggetto promotore per verificare che la documentazione sia corretta e di poter quindi procedere all'avvio del tirocinio.
Ricordiamo che la data esatta di inizio del tirocinio deve essere entro i 120 giorni dal laboratorio di convocazione (guarda qui http://faq.crescereindigitale.it/search?q=120+giorni&pid=&type=search)